Ci sono vari fattori alla base del successo produttivo e riproduttivo della bovina da latte: una gestione ottimale della messa in asciutta - in termini di prevenzione delle patologie - nonché la salvaguardia del benessere della bovina e una costanza nelle scelte nutrizionali, che vanno adottate dall’inizio alla fine del periodo di asciutta.
Gualtiero racconta che durante l’asciutta aveva dei problemi di bassa ingestione quindi gli animali arrivavano al parto con una condizione corporea non adeguata, inoltre riscontrava problemi di collasso puerperale in un'elevata percentuale di animali.
Su quasi tutte le vacche che avevano partorito doveva intervenire con boli a base di calcio per aiutare l’animale a riacquisire la corretta omeostasi, cosa che comportava un elevato costo legato ai farmaci e al management.

Dopo poco tempo dall’introduzione nella dieta di Timastart asciutta i problemi sono stati risolti: gli animali hanno aumentato gradualmente l’ingestione, senza modificare la razione somministrata; hanno superato brillantemente anche il periodo estivo mantenendo un’ottima ingestione.
Dopo un paio di mesi dall’inizio dell’utilizzo di timastart asciutta Gualtiero e i suoi fratelli non hanno più avuto necessità di intervenire terapeuticamente sulle vacche nel periparto; non hanno più avuto problemi di collasso puerperale e l’espulsione della placenta avviene in tempi brevi.
Grazie, soprattutto, ad un ottimo management è aumentato il benessere delle vacche in asciutta e i costi sono diminuiti!